Nuovo Programma a cura di Salvatore Martinez sui canali social del RnS: “La gioia di essere liberi!”

Bacheca, Comunicati Stampa

Anteprima martedì 12 gennaio 2021

Dal 19 gennaio al 30 marzo2021
Ogni martedì alle ore 14.30 

Prenderà il via martedì dal 19 gennaio fino al 30 marzo 2021 il nuovo programma social La gioia di essere liberi!” a cura di Salvatore Martinez, Presidente del RnS. 

Martedì 12 gennaio 2021, alle ore 14.30, sarà trasmessa una Anteprima del Programma

Dopo il grande successo della rubrica “La paura fa 90, l’Amore 100!”, ideata nel primo lockdown, e dopo un 2020 costellato da non poche sofferenze legate dalla privazione delle libertà individuali e comunitarie, con il nuovo anno viene inaugurato un altro format in undici trasmissioni, dal titolo generale: “La gioia di essere liberi!”, in onda ogni martedì alle ore 14.30 sulla pagina ufficiale Facebook e sul canale You Tube del Rinnovamento. 

Cristo ci ha liberati per la libertà!” (Gal 5, 1) è il versetto di san Paolo che ispira ogni puntata improntata, secondo uno stile colloquiale, sul valore della “libertà cristiana”, in questa epoca di pandemia: da qui, l’invito alla gioia che presta il titolo al Programma. 

Introdotto dalla Parola del Signore, ciascun appuntamento – della durata di 5 minuti massimo – include anche un rimando attuale ad un fatto storico o contemporaneo e la conclusione con tre consegne/impegni. 

Questi i singoli temi che saranno proposti: 

  1. Liberi dal male  
  2. Liberi dalla paura di vivere 
  3. Liberi dalla solitudine  
  4. Liberi dal passato  
  5. Liberi di perdonare  
  6. Liberi di amare  
  7. Liberi di pregare  
  8. Liberi di confessare la fede  
  9. Liberi di servire  
  10. Liberi di fare il bene  
  11. Liberi di dare la vita in ciò in cui si crede

«Gioia e libertà – dichiara Martinez – sono due parole chiave per interpretare il tempo che viviamo e il futuro che vogliamo. Faremo insieme un cammino in 11 tappe settimanali, per stimolare la nostra personale conversione interiore. Giungeremo così dritti al Triduo Pasquale, i giorni nei quali la nostra libertà e la gioia di essere liberi trovano in Gesù la massima realizzazione possibile. Proveremo a risentire dentro di noi, nella nostra anima, le ragioni profonde e sempre vive della “libertà cristiana”. Sì, cristiana, perché si può essere liberi in molti modi e in nome di tanti altri modelli teologici, filosofici e antropologici. Siano stati creati per essere liberi! Siamo già stati liberati da tutto ciò che opprime, incatena, uccide la nostra libertà. E soprattutto, nessuno di noi deve perdere la gioia di sapersi e di sentirsi libero, libera!».

4 Commenti

  1. lucrezia langella

    Voglio ringraziare il Signore per questa vostra rubrica Salvatore, ma anche per ogni altro insegnamento che stiamo ricevendo mediante internet. Il mio mestiere “psicologa” sembrava inconciliabile con il mio credo, qualche tempo fa. Inoltre durante gli anni della mia formazione universitaria, ho sprecato tanto tempo in vanità e sciocchezze, rifiutando gli insegnamenti del Cristo e considerandovi settari e fanatici, a partire da chi seguiva il vostro movimento con esaltazione e gioia, ritrovando prima di tutto umanità, cioè i miei genitori. Poi la conversione. Quindi la richiesta di perdono, quindi il ricevere grazia su grazia nel mio cuore e il comprendere che Dio era più grande di tutti i miei limiti, lo è e sempre lo sarà. Vi benedico con tutta la mente, il cuore e lo spirito. Amen Alleluia Gesù è il Signore!

    Rispondi
    • Redazione RNS

      Grazie Lucrezia per il tuo supporto, che Dio ti benedica sempre!

      Rispondi
  2. SILVANA SIMONCINI

    Sto seguendo con grande interesse e “gioia” questa rubrica che tocca molti punti della vita. Sono coordinatrice del gruppo Amore di Milano e d’accordo con il pastorale abbiamo deciso di incontrarci, solo via web, il martedì sera per condividere le esperienze della nostra vita relative al tema di quella giornata. E’ stato, ed è fruttuoso questo incontro, perché impariamo a conoscerci l’un l’altro come non è possibile fare durante l’incontro settimanale. C’è una grazia in tutto questo, soprattutto perché mettiamo a nudo le nostre povertà e percepiamo il desiderio di conformarci al Signore che ci ha salvato nonostante le nostre mancanze e i nostri peccati. Ringrazio il Signore per questa opportunità che ci ha dato Salvatore, sempre attento e puntuale ai bisogni dei fratelli/sorelle del Rinnovamento e non solo. Dio vi benedica. Alleluja! Gesù è il Signore!

    Rispondi
    • Redazione RNS

      Cara Silvana, Dio ti benedica per questa testimonianza di vita di gruppo!

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati

Share This