43^ Convocazione Nazionale del RnS: un’Anteprima di “preparazione”…

Eventi

di Francesca Cipolloni

La 43^ Convocazione Nazionale del RnS 2021 è stata preceduta, come momento di preparazione spirituale, da una speciale Anteprima, svoltasi il 28 maggio presso il giardino della Sede di via degli Olmi. Un tempo per pregare insieme e conoscere da vicino il “palco” che, da Rimini a Roma, fino a raggiungere ogni Cenacolo, Gruppo e Comunità locale, ospiterà le due giornate di intensa evangelizzazione.

«“Un cuore nuovo. Uno spirito nuovo” (cf Ez 36, 26). Con l’Effusione dello Spirito, ripartiamo!». Non poteva esserci versetto migliore, come quello del profeta Ezechiele, per ispirare la 43^ Convocazione Nazionale dei 1.700 Cenacoli, Gruppi e Comunità del Rinnovamento nello Spirito Santo invitati a condividere, sabato 29 e domenica 30 maggio, un’intensa due giorni di evangelizzazione e di preghiera, nel segno della “ripartenza” dopo i durissimi mesi di emergenza sanitaria. L’evento, diffuso attraverso la piattaforma Web del sito www.rinnovamento.org e nelle realtà locali, vede relatori d’eccezione, testimonianze toccanti, intensi momenti di adorazione per invocare insieme guarigione e liberazione dallo Spirito di Dio (clicca qui: https://rinnovamento.org/2021/05/27/43-convocazione-nazionale-dei-1-700-cenacoli-gruppi-e-comunita-del-rns/). Alla vigilia della Convocazione, che vede uno straordinario moto di volontariato, è stata realizzata una speciale Anteprima, trasmessa in diretta streaming, venerdì 28 maggio, quale tempo di preparazione spirituale. A dare il benvenuto, il Presidente nazionale Salvatore Martinez che, “parafrasando” il famoso brano “Dai la mano a tuo fratello”, ha così esordito: «Oggi, con le novità tecnologiche dovremmo dire: “dai un link al tuo fratello”, senza però dimenticare che le più grandi “credenziali” ce le dà lo Spirito Santo, da ormai 43 anni: la promessa che è in mezzo a noi, che si è effuso e si effonderà per sempre». A Roma, questa volta, ma con lo stesso spirito di Rimini, storica location delle Convocazioni: «Il palco della Fiera – ha aggiunto il Presidente RnS – è la scena di questa casa e i padiglioni sono i nostri Gruppi, le nostre Comunità. Questa sera, dunque, vogliamo darvi il sapore di ciò che si sta allestendo e farvi assaggiare le primizie che si stanno preparando. Da tante ore questo campo è stato seminato da tanti fratelli e sorelle che, con estrema generosità, si stanno preoccupando di organizzare al meglio questo appuntamento». Un appuntamento atteso, come si legge nella mezza pagina in uscita sul quotidiano Avvenire, appositamente pensata per questa occasione: «Un tempo nuovo – ha concluso – si apre dinanzi a noi, tra limitazioni delle nostre libertà comunitarie e sofferenze personali e familiari da cui nessuno di noi è stato risparmiato in questo anno di pandemia trascorso. Un tempo di grazie speciali, che ridesta in noi lo spirito della Pentecoste e ci fa tornare ad abitare, con rinnovata fede, “il Cenacolo” e “la Piazza”. Un tempo che vogliamo condividere con voi, per ripartire insieme e insieme diffondere nuova speranza creatrice e nuova carità sociale, per il bene della Chiesa, per il bene del Paese». Sono seguite poi, da parte del coordinatore nazionale Mario Landi, le indicazioni generali per seguire la Convocazione e le linee guida per poter svolgere, nei vari Gruppi, la Preghiera di effusione, prevista per domenica pomeriggio. Ricchissimo il programma, con “voci” autorevoli chiamate a tenere le relazioni (il cardinale Augusto Paolo Lojudice, Suor Mary Melone sfa, Salvatore Martinez) e il Roveto Ardente (presieduto dal cardinale Angelo Comastri), sia a testimoniare in video questa stagione di pandemia così complessa e pesantemente condizionata dal Covid-19. Trasferiremo il vissuto di questa Convocazione Nazionale nei Gruppi, che faranno l’esperienza della Effusione in presenza a livello locale, sia per i fratelli che già appartengono al cammino e hanno ricevuto la Preghiera, sia coloro che si sono accostati per la prima volta a questo cammino di Vita nuova: proprio per questo, è stato pensato il Seminario online (clicca qui: https://rinnovamento.org/2021/05/08/seminario-nazionale-di-vita-nuova-nello-spirito-online-vieni-santo-spirito/), appena concluso. Ricordiamo bene, però: l’Effusione non si può ricevere “digitalmente”, Pentecoste esige una comunità che accoglie e prega. Un momento del genere non si può vivere a distanza ma in fraternità, nel pieno rispetto delle norme anti contagio tuttora vigenti e aprendoci, soprattutto, ai nuovi fratelli e sorelle che vogliono vivere una novità spirituale, un’esperienza personale di incontro con il Signore. La preghiera di Effusione, teniamolo bene a mente, non è una “tessera”, bensì uno strumento di evangelizzazione che lo Spirito Santo usa per far conoscere a tanti la signoria di Gesù», ha sottolineato Landi. Nel corso della serata, a quanti erano collegati tramite Web, il Presidente Martinez ha poi mostrato la Sede Nazionale del Rinnovamento nello Spirito Santo, in via degli Olmi a Roma, e gli spazi del giardino allestiti con cura per la Convocazione, con tutti i tecnici e gli operatori all’opera. È stato poi don Michele Leone, Consigliere spirituale nazionale, a pronunciare la preghiera, conclusiva davanti alla grotta della Vergine dalle Mani alzate, aspergendo con acqua benedetta ambienti esterni, mezzi tecnici e tutto il personale coinvolto nella realizzazione della Convocazione. Il Comitato Nazionale di Servizio ha, infine, invocato lo Spirito Santo, alzando le mani al cielo affinché, da queste giornate, «spogliato dell’uomo vecchio, possa rinascere davvero l’uomo nuovo».

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati

Share This