43^ Convocazione Nazionale del RnS: un “grazie” condiviso con gioia!

Bacheca, Comunicati Stampa

Francesca Cipolloni

A conclusione della straordinaria esperienza appena trascorsa, nella serata di giovedì 3 giugno, sul sito Web e sui canali Social del RnS, è stata trasmessa la speciale diretta «43^ Convocazione Nazionale… una gioia che non finisce!» per ripercorrere la bellezza condivisa nelle due giornate vissute nella Sede di Roma.

Non si poteva non pronunciare un “Grazie!” insieme, dato che la straordinaria esperienza vissuta sabato 29 e domenica 30 maggio 2021, in presenza, presso la Sede di Roma, e in collegamento streaming con i Cenacoli, Gruppi e Comunità del RnS, ha registrato una grandissima adesione, anche in termini di collegamenti sul Web. Pertanto, giovedì 3 giugno 2021, è stata ideata la speciale diretta «43^ Convocazione Nazionale… una gioia che non finisce!» trasmessa sul sito Web e sui canali Social Facebook e YouTube. Pensata come un’occasione di ringraziamento per il felice esito delle due giornate, la serata – aperta a tutti – è stata intervallata dagli spezzoni video dei momenti più significativi della Convocazione (clicca qui), da immagini inedite e da alcuni commenti. Dopo il canto iniziale, ad animare la preghiera di lode è stato Amabile Guzzo, Direttore nazionale del RnS. In collegamento telefonico, Salvatore Martinez, Presidente nazionale del RnS, impossibilitato a partecipare. «È giovedì il giorno del ringraziamento eucaristico in cui ogni settimana, da oltre un anno, ci ritroviamo qui nella Cappella della Vergine dalle mani alzate – ha affermato nel suo saluto – e con giugno, il mese dedicato alla devozione al Sacro Cuore di Gesù, vediamo chiaro il rimando alla 43^ Convocazione. Abbiamo fortemente voluto questa serata: anche noi abbiamo concepito una Pentecoste senza precedenti e ci siamo mossi da ogni angolo d’Italia per rinascere nel segno dello Spirito, anche grazie al Seminario nazionale di Vita nuova online. Vorrei anzitutto salutare tutti coloro che hanno condiviso con noi questa scelta di responsabilità, perchè non c’è ripresa della vita del Paese se il cuore non si apre alle novità che lo Spirito vuole segnare». Salvatore Martinez ha poi ricordato che «la Convocazione ha segnato, finalmente, il ritorno alla vita comune e ci accompagna verso la ripresa di tutte le nostre iniziative. Questa serata ci permette allora di fare memoria e raccontare le meraviglie di Dio e le molte grazie che ci ha consegnato». Una ripartenza incoraggiante, dunque, confermata anche delle cifre citate dal Presidente del RnS e registrate sul fronte digitale, scenario fondamentale in questo tempo di pandemia: 1.300 i Cenacoli, Gruppi e Comunità che sono riusciti a seguire lo streaming coinvolgendo tanti fratelli e sorelle a livello locale; oltre 500 quelli che hanno potuto allestire l’appuntamento in loco, proprio come a Rimini, secondo una dimensione comunitaria contraddistinta dallo zelo dei tanti responsabili e animatori, ognuno dei quali è stato il volto di questa gioia e di questi cuori nuovi; oltre 57mila, in totale, le persone che hanno preso parte e oltre 370mila le pagine del sito visitate, con gli stand online e le iniziative legate alla Convocazione; oltre 14mila i fratelli e le sorelle che per la prima volta hanno effettuato l’accesso alla piattaforma del Rinnovamento. A narrare e rileggere in modo dinamico questa bellezza, tramite le tante “voci” intervenute, è stato Mario Landi, Coordinatore nazionale, che con stile fraterno e puntuale ha introdotto e cadenzato «il riassunto di questo evento tipico del Rinnovamento, storicamente programmato alla Fiera di Rimini, in cui il Movimento ritrovava se stesso tramite i Cenacoli, i Gruppi e le Comunità. Un’alleanza che si è rinnovata e che adesso va condivisa e testimoniata». Quindi, i brevi estratti video dei momenti più salienti, con rimando alle attività promosse dal Movimento. La serata è terminata con la preghiera di ringraziamento e il canto finale, nel segno vivo della fede e della gratitudine.

Clicca qui per rivedere la diretta

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati

Share This