Gioia e gratitudine da parte del RnS per la canonizzazione della beata Elena Guerra, decretata da Papa Francesco il 20 ottobre 2024

«È la Santa che ha suscitato nelle Chiesa l’importanza dello Spirito Santo», afferma il presidente nazionale Giuseppe Contaldo

La notizia, fortemente attesa da tutto il popolo del RnS, finalmente è arrivata ed è contenuta nel bollettino della Sala Stampa Vaticana diffuso il 1° luglio 2024, a margine della celebrazione dell’Ora Terza e del Concistoro ordinario pubblico per la canonizzazione dei Beati, entrambi presieduti da Papa Francesco nella Sala del Concistoro del Palazzo Apostolico Vaticano. «Nel corso del Concistoro – si legge nel testo -, il Papa ha decretato che i beati Manuel Ruiz López e sette compagni e Francesco, Mooti e Raffaele Massabki, Giuseppe Allamano, Marie-Léonie Paradis ed Elena Guerra siano iscritti all’Albo dei Santi domenica 20 ottobre 2024, mentre il Beato Carlo Acutis sarà iscritto nell’Albo dei Santi in data da destinarsi».

La canonizzazione avverrà a Roma e sarà presieduta dal Santo Padre.

La notizia è stata ovviamente accolta con gioia e gratitudine dall’Arcidiocesi di Lucca e dalla Congregazione delle Suore Oblate dello Spirito Santo, fondate dalla stessa religiosa, considerata autentica apostola e missionaria dello Spirito Santo, nata nella città toscana il 23 giugno 1835 e ivi morta l’11 aprile 1914: il suo corpo è sepolto nella chiesa di sant’Agostino.

Fu un’infanzia segnata dalla religiosità familiare quella di Maria Elena Antonietta Guerra, che si  adoperò fin da giovanissima nell’assistenza ai malati di colera , coltivando inoltre amicizie spirituali. Dopo una grave malattia, durante la quale si dedicò allo studio della Parola di Dio, si recò in pellegrinaggio a Roma. Nel 1882 a Lucca fondò una comunità femminile di vita attiva, dedicata a Santa Zita, per l’educazione delle ragazze: tra loro, si annovera la giovane lucchese e futura Santa Gemma Galgani. Questo sodalizio spirituale femminile, grazie a Papa Leone XIII, diverrà ufficialmente Congregazione nel 1897, sebbene a Lucca, in virtù del  riferimento a Santa Zita, nel linguaggio comune le Suore Oblate dello Spirito Santo vengono identificate come «Suore Zitine». La beata Guerra venne elevata all’onore degli altari da Papa Giovanni XXIII il 26 aprile 1959: fu la prima beatificazione del suo Pontificato.

«Siamo riconoscenti al Signore per la canonizzazione della beata Elena Guerra – dichiara Giuseppe Contaldo, Presidente nazionale del RnS -, è la Santa che ha suscitato nelle Chiesa l’importanza dello Spirito Santo che, grazie a lei, adesso non è più il grande sconosciuto ma anzi, per sua stessa ammissione, va conosciuto pregato e amato da tutti. Questo evento si staglia con chiarezza nel grande patrimonio della nostra fede, è un dono di grazia per la Chiesa universale. Ricordiamo inoltre che il coraggio e la tenacia di questa donna lucchese riuscì a fare breccia nella Curia pontificia, tanto che Papa Leone XIII fece sue le sollecitazioni che Elena Guerra chiedeva, cioè ricondurre tutti i fedeli verso la conoscenza e l’amore per lo Spirito Santo, del quale Cristo ci ha detto: “Il Consolatore, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, egli v’insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto (Gv 14,26)”».

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati

Incontro dei Cappellani Militari della Campania e della Basilicata, alla presenza dell’Arcivescovo Metropolita di Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo e del Presidente nazionale del RnS

Incontro dei Cappellani Militari della Campania e della Basilicata, alla presenza dell’Arcivescovo Metropolita di Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo e del Presidente nazionale del RnS

Si svolgerà mercoledì 12 giugno 2024 a Potenza, presso il Comando Legione Carabinieri Basilicata, l’incontro zonale dei Cappellani Militari della Campania e della Basilicata, quale occasione di comunione e confronto a sostegno degli operatori della difesa e della sicurezza.

Share This