Festa del Ringraziamento: nel 2023, dopo la pandemia, si torna a celebrare il 14 marzo, data “storica” per il RnS

Dopo le limitazioni imposte dalla pandemia, nel 2023 il Rinnovamento nello Spirito Santo torna a celebrare, solamente in presenza e attraverso le Convocazioni Diocesane sul territorio, la tradizionale Festa del Ringraziamento.  

La data del 14 marzo, infatti, come noto, viene onorata dai Cenacoli, Gruppi e Comunità del Movimento in occasione dell’approvazione ufficiale dello Statuto da parte del Consiglio Permanente della Conferenza Episcopale Italiana, avvenuta nel 2002. La Festa del Ringraziamento rappresenta senza dubbio una tappa fondamentale della storia e del cammino ecclesiale del RnS. È in questo stesso giorno, infatti, che il RnS fa memoria grata di quel giovedì di ventuno anni fa, in cui san Giovanni Paolo II, contemporaneamente alla riunione del Consiglio Permanente della CEI che approvava lo Statuto, accoglieva in Udienza privata i responsabili del Rinnovamento, evidenziando che «il Rinnovamento nello Spirito può considerarsi un dono speciale dello Spirito Santo alla Chiesa in questo nostro tempo. Nato nella Chiesa e per la Chiesa, il vostro e un Movimento nel quale, alla luce del Vangelo, si fa esperienza dell’incontro vivo con Gesù, di fedeltà a Dio nella preghiera personale e comunitaria, di ascolto fiducioso della sua Parola, di riscoperta vitale dei Sacramenti, ma anche di coraggio nelle prove e di speranza nelle tribolazioni». 

In ogni Diocesi questa ricorrenza viene onorata con speciali iniziative, in pieno spirito comunitario e fraterno, alla presenza dei Vescovi, quale opportunità per ritrovarsi insieme in un clima gioioso, condividendo il video memoriale curato dal Comitato Nazionale di Servizio del RnS, in cui si ripercorrono tutte le iniziative e gli eventi promossi dal Movimento nel 2022. 

«Gli anni scorrono – dichiara Salvatore Martinez, Presidente nazionale del RnS – ma non si affievolisce la gratitudine per il Signore che ha suscitato la corrente di grazia del Rinnovamento, con tutte le ricchezze che esso porta con sé. La Festa del Ringraziamento è una meravigliosa apologia dell’unità nella diversità, perché permette di raccontare l’opera dell’unico Spirito nelle tante espressioni diocesane dell’unico RnS, in comunione con la Chiesa locale e con tutti i fratelli e le sorelle. L’Anno 2022 è stato il Cinquantesimo del Rinnovamento in Italia, Giubileo d’Oro che ha attraversato il Paese elargendo tante e speciali benedizioni. Ora, il Movimento si appresta ai rinnovi degli Organismi di servizio pastorale, a tutti i livelli e, dunque, la Festa del Ringraziamento sarà anche un’occasione propizia per preparare comunitariamente questo importante momento storico».

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati

Incontro dei Cappellani Militari della Campania e della Basilicata, alla presenza dell’Arcivescovo Metropolita di Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo e del Presidente nazionale del RnS

Incontro dei Cappellani Militari della Campania e della Basilicata, alla presenza dell’Arcivescovo Metropolita di Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo e del Presidente nazionale del RnS

Si svolgerà mercoledì 12 giugno 2024 a Potenza, presso il Comando Legione Carabinieri Basilicata, l’incontro zonale dei Cappellani Militari della Campania e della Basilicata, quale occasione di comunione e confronto a sostegno degli operatori della difesa e della sicurezza.

Share This