Sinodo: come partecipano i Consacrati e le Consacrate

Anche i Consacrati e le Consacrate avranno il proprio “ruolo” attivo nel percorso sinodale biennale (2021-23) avviato dalla Chiesa italiana (clicca qui).

Da parte della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, d’intesa con la Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi, è stata infatti inviata, il 17 gennaio scorso, una lettera (clicca qui) ai Superiori Maggiori degli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, all’USG, all’UISG e al CMIS, con tutte le informazioni relative alla loro partecipazione al cammino sinodale. Previsto, inoltre, un ulteriore passaggio ad intra, finalizzato ai lavori del Sinodo: le Unioni, le Federazioni e le Conferenze Maschili e femminili degli Istituti di Vita Consacrata, delle Società di Vita Apostolica (cfr EC 6, 2) e degli Istituti Secolari, così come le Associazioni di Fedeli (cfr EC 6, 3), sono infatti chiamate ad avviare una consultazione interna, inviando poi, entro il 30 giugno prossimo, un unico contributo direttamente alla Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica; entro il 15 agosto, la Congregazione, successivamente, trasmetterà alla Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi una sintesi dei contributi ricevuti.

Nel testo della lettera si legge inoltre: «Anche i governi generali riflettano sull’esercizio del governo all’interno dei singoli istituti e sulle relazioni che intercorrono tra i diversi Istituti. Tali contributi saranno raccolti dalla UISG, USG e CMIS, che ne invieranno una sintesi alla Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi entro il 15 agosto 2022 (cfr. EC 7, 1)”. A commento delle indicazioni trasmesse, il Cardinale João Braz de Aviz, Prefetto della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica, e il Cardinale Mario Grech, Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi:, hanno affermato «I consacrati e le consacrate e le comunità stesse, secondo il carisma proprio e nella misura concessa dalle loro costituzioni, partecipino attivamente al cammino sinodale delle Chiese particolari, nelle quali vivono il loro carisma ed esercitano il loro ministero pastorale».

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli Correlati

44 Convocazione Nazionale Giubilare,  il “racconto” della giornata conclusiva di domenica 29 maggio

44 Convocazione Nazionale Giubilare, il “racconto” della giornata conclusiva di domenica 29 maggio

Due le intense Sessioni che hanno scandito la giornata del 29 maggio, Domenica dell’Ascensione, con cui si è conclusa la 44^ Convocazione Nazionale Giubilare dei 1600 Cenacoli, Gruppi e Comunità, condivisa dal luogo centrale di Sacrofano in collegamento online con le diverse sedi regionali. Tema di fondo: «Con l’unzione, mandati dallo Spirito” (cf Is 61, 1 ss). Carismatici, discepoli, missionari (cf Evangelii Gaudium, 119-120)».

Share This