A un anno dalla sua scomparsa, i Salesiani Cooperatori di Bardolino ricordano il bene ricevuto da Don Guido Pietrogrande (01.01.1935 – 06.03.2020)

Bardolino VR, 6 marzo 2021

Caro don Guido,
ad un anno dalla tua partenza per l’incontro col Signore, con tutti quelli che hai beneficato col tuo ministero, desideriamo esprimerti ancora una volta il nostro grazie. Grazie perché mentre preparavi passo dopo passo la tua felicità senza fine, la donavi anche a noi.

Ci hai accompagnati per 36 anni come Delegato del nostro gruppo di Salesiani Cooperatori di Bardolino (VR) e con tutto te stesso desideravi di farci scoprire la bellezza del vivere in amicizia col Signore Gesù. Eri anche esigente e ci mettevi in guardia da una certa superficialità, da un cristianesimo di facciata.

La tua preparazione non sapeva mai di astratto ma si incarnava nella situazione concreta delle nostre vite di laici impegnati in pieno mondo, portando esempi pratici che calzavano con le nostre situazioni quotidiane. Molto spesso eri capace di provocare il sorriso con battute spontanee che sottolineavano ancor più l’insegnamento che volevi darci.

Soprattutto nelle tue Lectio ci hai restituito una figura di Gesù da incontrare nel profondo del cuore, perché la fede è l’incontro con la persona di Gesù, un incontro da desiderare fortemente fino a cambiarti la vita.

Il tuo modo di conversare, di relazionarti coi bambini, coi giovani esprimeva tutta la tua vocazione salesiana. Da don Bosco hai saputo cogliere quel carisma dello Spirito Santo che è la carità pastorale. Un volere il bene delle persone partendo dall’accoglienza dei loro interessi fino a condividere il dono più grande che custodivi in te: la vita nuova in Cristo.

Sapevi dire la parolina all’orecchio: cioè sapevi dare personalmente un suggerimento, oppure ringraziare per un’attività impegnativa che si stava svolgendo.

Ci davi responsabilità e condividevi con noi i tuoi interventi prima degli incontri importanti.

Eri sempre aggiornato e ci davi una chiave di lettura della realtà ecclesiale e sociale secondo l’interpretazione della Chiesa, aiutandoci a discernere il progetto di Dio per noi come gruppo e come singoli.

Eri una miniera e citavi passi della Scrittura o episodi con scioltezza arricchendo la tua esposizione in modo naturale e attraente. Sei stato un vero maestro di spirito e se da una parte ci dispiace che non ci hai lasciato per scritto le tue esposizioni in modo completo, dall’altra sappiamo che ogni volta ti affidavi all’ispirazione dello Spirito Santo.

Chiedevi però anche a noi di cimentarci con una preghiera del cuore, autentica, fatta soprattutto di ascolto attraverso una lettura illuminante della Parola così da portarci a rinnovare la nostra vita familiare, professionale, ecclesiale, associativa e sociale.

Grazie, Don Guido, perché con te siamo cresciuti, e ci hai orientati a puntare alla meta della nostra vita come tu ci hai testimoniato con la tua.

Ci resteranno nel cuore la tua dedizione fino al sacrificio, la tua voglia di donarci il meglio di quello che avevi dentro e la soddisfazione che manifestavi quando coglievi che qualcosa stava evolvendo positivamente in noi.

Cercheremo di camminare ancora con te, Don Guido, perché ci hai dato tanto e ci auguriamo che il tuo dono, con l’aiuto dello Spirito, ci porti a quella meta di santità che ci hai testimoniato con lo stile di Don Bosco.

I Salesiani Cooperatori del Centro di Bardolino VR

Clicca qui per rileggere il Saluto di commiato a firma dei Salesiani Cooperatori del Centro di Bardolino VR

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli Correlati

Share This