Nota esplicativa sul Decreto della Penitenzieria Apostolica inviato al Rinnovamento nello Spirito in occasione del Giubileo d’Oro del Rinnovamento in Italia

Nota esplicativa

sul Decreto della Penitenzieria Apostolica

inviato all’Associazione o Movimento Ecclesiale

“Rinnovamento nello Spirito”

in occasione del Giubileo d’Oro del Rinnovamento in Italia

La Penitenzieria Apostolica, in occasione del Giubileo d’Oro del Rinnovamento in Italia, con Decreto prot. N.1210/21/I del 08/11/2021 ha concesso l’Indulgenza plenaria agli Associati e agli altri Fedeli veramente pentiti e distaccati da qualsiasi peccato.

Lo stesso Decreto ha ribadito le consuete condizioni e ha determinato le circostanze in cui esse potranno espletarsi per godere dei benefici connessi all’Indulgenza.    

La presente Nota esplicativa intende indicare in maniera più dettagliata i contenuti del Decreto al fine di sostenere e incoraggiare i Cenacoli, i Gruppi e le Comunità del RnS a vivere con vera fede e sincero spirito di comunione ecclesiale questo Giubileo d’Oro; al contempo, per favorire l’adeguata programmazione di percorsi giubilari a cui far partecipare Associati e Fedeli, d’intesa con i responsabili del Movimento a livello nazionale, regionale e diocesano. 

Pertanto, si sottolinea che: 

  1. l’Indulgenza plenaria è concessa dal 26 novembre 2021 al 26 novembre 2022 e solo per questa circostanza giubilare;
  2. l’Indulgenza plenaria viene applicata alla maniera di suffragio, anche ai fedeli defunti;
  3. le condizioni per il conseguimento dell’Indulgenza sono: Confessione sacramentale, Comunione eucaristica, preghiera secondo le intenzioni del Santo Padre e la visita a un luogo sacro;
  4. possono essere ritenute Celebrazioni giubilari: la Liturgia eucaristica, la Liturgia penitenziale, la Liturgia della Parola, l’Adorazione eucaristica, il Roveto ardente di adorazione, la Giornata comunitaria mensile e la Preghiera comunitaria settimanale;
  5. le preghiere da recitare devotamente sono: Credo, Padre nostro, Invocazioni allo Spirito Santo (Vieni Santo Spirito, Vieni Spirito Creatore, Preghiera giubilare allo Spirito Santo) e le Invocazioni a Maria (Magnificat, Ave Maria, Salve Regina, Consacrazione alla Vergine dalle mani alzate, Sotto la tua protezione);
  6. i luoghi sacri pertinenti al Movimento, da visitare in forma di pellegrinaggio, vanno identificati in Chiese, Santuari, Cappelle e Oratori, ove i membri del RnS si radunano per la preghiera e/o partecipano alle Celebrazioni giubilari ivi organizzate, anche quotidianamente. Ugualmente sono da considerarsi idonei altri luoghi pubblici adattati alle Celebrazioni giubilari in occasione dei Raduni diocesani, interdiocesani, regionali e nazionali in programma;
  7. le Giornate comunitarie mensili dei Cenacoli, Gruppi e Comunità, nonché gli Incontri settimanali di preghiera comunitaria sono da considerarsi idonei a beneficiare dell’Indulgenza plenaria, a condizione che si svolgano nei luoghi sacri sopra indicati. Se così non fosse, sarà necessario che Giornate o Incontri inizino o si concludano con la visita a un luogo sacro;
  8. la Cappella della Sede Nazionale del RnS, sita in Roma alla via degli Olmi 62, è luogo sacro stabile per conseguire l’Indulgenza plenaria, anche solo recandovisi in pellegrinaggio e recitando devotamente il Padre nostro, il Credo e aggiungendo le pie invocazioni alla Beata Vergine Maria. Le condizioni della Confessione sacramentale e della Comunione eucaristica possono essere ottemperate nei giorni immediatamente precedenti e successivi. È auspicabile che siano organizzati ritiri spirituali per gruppi presso codesta Sede nazionale e che si preveda, nella medesima occasione, un itinerario in Roma preso i più significativi luoghi (mariano, petrino, paolino, tombale, catacombale);
  9. i malati, gli anziani e coloro che non possono uscire di casa conseguono l’Indulgenza plenaria nelle proprie abitazioni, unendosi spiritualmente alle celebrazioni giubilari, offrendo a Dio ogni sofferenza e promettendo di adempiere le altre condizioni appena sarà loro possibile. Si ricorda che è opera di misericordia il visitare gli anziani e i malati, organizzando piccoli gruppi di fratelli e di sorelle che con loro pregano per il dono dell’Indulgenza plenaria, ancor meglio se, nel medesimo tempo, la Comunità in un luogo sacro celebra la preghiera giubilare;

In questo Anno Giubilare grande responsabilità è consegnata dalla Chiesa al Rinnovamento nello Spirito Santo: l’Indulgenza plenaria sarà ricevuta anche da coloro che raggiungeremo mediante il nostro umile ministero. Il nostro impegno, dunque, non potrà che essere totale, nuovo, generoso, disinteressato. 

Voglia Dio benedire in abbondanza noi e i nostri figli, donandoci la grazia di partecipare, già su questa terra, al godimento dei tesori celesti.

Il Comitato Nazionale di Servizi del Rinnovamento nello Spirito Santo

Roma, 8 dicembre 2021

In occasione della Solennità dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati

Dal 9 all’11 dicembre attesi al Palacongressi di Rimini oltre 4.000 partecipanti per la 46 Conferenza Nazionale Animatori del RnS

Dal 9 all’11 dicembre attesi al Palacongressi di Rimini oltre 4.000 partecipanti per la 46 Conferenza Nazionale Animatori del RnS

Sono oltre 4.000 i partecipanti che, provenienti da oltre mille Cenacoli, Gruppi e Comunità del Rinnovamento nello Spirito Santo, da ogni parte d’Italia, Svizzera, Germania, Francia e Moldova prenderanno parte alla 46^ Conferenza Nazionale Animatori, in programma da venerdì 9 a domenica 11 dicembre 2022 al Palacongressi di Rimini sul tema “Mi ami tu?” (cf Gv 21, 16).

Share This